Nostos

La prima botta ti arriva subito. Appena esci dalla cabina dell’aereo.
Senti l’odore di asfalto, di umido.
E poi non vedi più l’orizzonte. Chiuso dalle mille costrizioni, dai capannoni e da quel perenne cielo lattiginoso che non ti premette di guardare lontano.

La seconda la prendi la mattina dopo. Quando apri gli occhi e la stanza è al buio e ci metti qualche secondo a capire che qualcosa non torna. Che non sei più nell’ultima camera d’albergo.
Quello è il tuo letto. Quella è la tua stanza da letto e sei tornato a casa.

I never thought about love when I thought about home.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...