RADON TCS 7.0

Da qualche settimana, anzi da un mese e mezzo ormai, ho iniziato a usare la bicicletta per andare a lavoro.
L’azienda per cui lavoro ha inaugurato un nuovo parcheggio bici chiuso e gli spogliatoi con doccia per i ciclisti per invogliare i dipendenti a utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto.
Con me ha funzionato – almeno quando il tempo non è troppo inclemente!

In casa avevo 2 biciclette.

Bottecchia Sherpa

La gloriosa Bottecchia Sherpa

La mia vecchia Bottecchia Sherpa – una city bike presa direttamente in fabbrica circa 20 anni fa, pagata neanche poco ai tempi, ma che mostrava tutti i segni della sua età. Le ho fatto cambiare le gomme ormai andate e il meccanico (si chiama meccanico quello delle bici?) mi disse che il cambio faceva schifo.
Era passato tanto tempo dall’ultima volta che avevo usato la bici ma, se ero riuscito a farci 3 giorni in Toscana tra Firenze e Siena, non doveva poi essere così male.

accrocchio

L’accrocchio salva-borse (e pelle)

Infatti al terzo giorno di commuting si è inceppato! Inoltre, avendo rischiato la pelle un paio di volte per le borse posteriori che si infilavano nei raggi, l’ho equipaggiata con un elegantissimo accrocchio fatto con degli appendini della tintoria. Agghiacciante!! 🙂

plastic bike

La “plasticona”

La seconda bici che ho è un’imbarazzante bici svedese ITERA, interamente in plastica che diedero a mio padre in Danimarca (quindi circa 30 anni fa!)

Doveva essere utile a quelle latitudini dove, tra la salsedine del mare e il sale che mettono sulle strade d’inverno, la corrosione fa strage di mezzi metallici.
La bici è pesantissima, molto flessibile e… inguardabile! 🙂
Sta appesa a 2 ganci in garage da quando ci siamo trasferiti a Mezzago. Non è mai scesa da lì e dubito che lo farà.

Così ho deciso che mi meritavo un mezzo un po’ più decente e ho iniziato a cercare.

Se volevo usarla per andare a lavoro mi serviva un mezzo pratico, con un portapacchi e i parafanghi in caso di strada bagnata.
La scelta è caduta su un mezzo simile a ciò che già avevo: una bici da trekking.

Scremate quelle troppo cheap e quelle fuori budget, mi ero soffermato su due marche tedesche: CUBE con la Touring PRO e RADON con la TCS 7.0.
Le Cube sono riuscito anche a vederle dal vivo, avendo trovato un rivenditore in provincia di Piacenza a sue passi da casa di Mara.
Alla fine però, valutati i pro e i contro, a parità di prezzo ho scelto la seconda.

RADON fabbrica in Germania e vende solo su internet tramite il sito H&S Bike Discount.
La bici costava inizialmente 799€. E’ bastato aspettare che uscissero i modelli 2013 per trovarla scontata di 100€! Mi sono dovuto accontentare della versione bianca ma è comunque bellissima.

Stamattina me l’hanno finalmente consegnata. Un po’ lenti questi di Bike Discount a voler cercare il pelo nell’uovo.

La scatola non dava grande affidamento a vedere com’era conciata. All’interno comunque tutto a posto.

open box

Scatola aperta

Ho montato i pedali, il manubrio e il bortabottiglia bianco che avevo ordinato insieme alla bici.
Uno splendore!

Bici

La bici montata

Per ora sono riuscito a farci solo una prova brevissima in paese. Piove e non sono ancora guarito del tutto dall’influenza. Inutile rischiare una ricaduta.

È ovvio che sono passato da una panda 45 a una Mercedes super accessoriata. Il paragone è difficile da fare. Certo è che è tutto un altro pedalare!

magura

Freno idraulico Magura H33

Il cambio (Shimano Deore XT) scatta alla perfezione con un tocco e che potenza questi freni idraulici Magura!
Poi ci sono i dettagli: dal manubrio pluriregolabile, alla sella Selle Royalin gel con supporto anch’esso pluriregolabile;

sella

Selle Royal Freccia

dai cerchi Alexrims con l’indicatore di usura, alle gomme Schwalbe Marathon Supreme.
Dalla forcella Suntour ammortizzata e bloccabile con comando a manubrio, alla dinamo al mozzo Shimano.
TCS7.0
Persino il portapacchi e il cavalletto posteriore sono di un altro livello rispetto alla povera vecchia city bike.

Insomma un gran bel mezzo che non vedo l’ora di mettere alla prova più seriamente di quanto fatto oggi pomeriggio!

L’intenzione sarebbe di farci anche qualche viaggetto prima o poi.

Stay tuned!

AGGIORNAMENTO

Non ho resistito. Nonostante le precarie condizioni di salute ieri mattina ho inforcato il gioiellino e ci sono andato a lavorare.
Ho fatto il solito percorso che faccio sempre.

Certamente, come dice un mio amico, non è che mettendo le scarpe di Messi diventi fenomeno. Però intanto ho subito abbattuto il mio record personale sia all’andata che al ritorno. Ripeto: in condizioni fisiche pietose.

Ok, la smetto di sbavare sulla tastiera! 🙂

Annunci

11 thoughts on “RADON TCS 7.0

  1. Ciao, vorrei comprare il modello di bici come la tua, e ci farei esattamente gli stessi km che ci fai tu x casa/lavoro…con la piccola differenza che gli ultimi 5 sono con una discreta pendenza, ma nulla di impossibile;
    come ti trovi dopo quasi un anno?
    il prezzo ora è di 699 + spedizione e pacco arriva a 770…
    che dici, me la consigli, considerato che anche per me sarebbe un bello svenarsi e che vorrei farci anche vacanze e ciclo turismo di tanto in tanto?
    Grazie
    Riccardo

    • Ciao Riccardo e benvenuto.
      Dunque, premesso che a causa di un incidente (non in bici!) e della primavera schifosa di quest’anno l’ho usata molto meno di quanto avrei voluto, non posso che dichiararmi ampiamente soddisfatto.
      Cambio e freni ancora alla massima efficienza senza alcuna manutenzione.
      Ho avuto modo di provare l’impianto luci anche su strade senza alcuna illuminazione e i risultati sono ottimi.
      Il portapacchi si è dimostrato solido e praticissimo (per andare a lavorare ci monto una Back Rolller Classic della Ortlieb. Resta fissa e assicurata senza alcuna vibrazione anche sullo sterrato)
      Come dici tu, tieni presente che è una bici di un certo valore e studiata per il trekking/cicloturismo. Farci solo casa-lavoro sarebbe sicuramente uno spreco – di soldi e di… mezzo! 😉
      Inoltre quando la usi per lavoro assicurati di avere un luogo chiuso e sicuro dove custodirla.
      Io la lascio chiusa con 2 catene nel parcheggio chiuso della mia azienda e ti assicuro che ogni sera mi viene l’ansia finché non la vedo!
      Quanto al tragitto, beh, ad ogni salita corrisponde una discesa, no? E cmq con 27 rapporti vai tranquillo che quello giusto lo trovi… se ho imparato io che non sapevo nulla di bici e rapporti! 😉
      Ah, se per “pacco” intendi la scatola apposta della Radon lascia perdere. Lo scatolone standard (che vedi in foto) va più che bene e ti risparmi qualcosina.

      • Grazie mille per la risposta,mi spiace per le tue disavventure (ma x la primavera sei in buona compagnia :))
        Approfitto ancora di te per chiederti un pò di cosine:
        quanto sei alto e che taglia hai preso? Io sono 179 e dalle miriadi di modalità trovate in rete x misurare la bicitrekking oscillerei tra una 52 ed una 56 (ho un cavallo basso, 80 cm.) e sono veramente in crisi xkè sul sito ci sono – neanche a farlo apposta – giusto la 52 e 56…
        x il parcheggio no problem, nè al lavoro – spero – nè a casa…
        x il pacco: si, intendo la scatola radon da 15 e spicci…quindi vado con quella da 7 e spicci?
        Se non ho capito male il modello di quest’anno è diverso dal tuo: ha freni a disco idreaulici e 30 rapporti: possibile?
        Mi daresti il tuo cell così da “scocciarti” al telefono magari?
        Questo il mio 3207663435
        Grazie ancora

  2. La 56 mi pare decisamente grande per il tuo cavallo! La 52 dovrebbe essere perfetta. Io ho notato che… veste larga! 🙂
    Io sono solo 173, ho preso la 48 ed è giusta/sull’abbondante.
    In effetti non ricordavo il prezzo della scatola Radon. Boh? Per 15 euro se vuoi vai sul sicuro ma tanto poi è cmq uno scatolone che devi buttare. E la bici arriva abbastanza protetta anche se si dovesse rovinare la scatola standard (come successo a me).
    Sì, hai ragione. Il modello che vendono adesso ha il cambio a 30 rapporti (!!).
    I freni sono sempre dei Magura idraulici ma i miei sono HS33 mentre adesso monta HS11.

    • Scusa, ho sbagliato prima! Ho preso una 52cm. Ho cercato come scegliere la taglia giusta su internet, il modo corretto di misurare il cavallo e ho scelto di conseguenza.
      Ricordo che anch’io ero “a metà” tra la 48 e la 52.
      Ho scelto quella più grande e ho fatto bene.

      • Infatti credo che per me vada bene la 56 a questo punto, anche e soprattutto vista la tua esperienza, o sbaglio??
        Sul loro calcolatore(http://www.bike-discount.de/inhalt/rahmengroesse.html)
        se vedi bene, mettendo nel menù a tendina trekking/travel cycle e 82 nella misura del cavallo, esce proprio 54 cm come misura telaio (e dalla tabella sotto invece – meno precisa ma indicativa – alla mia altezza corrispondono taglie tra 55 e 58: ergo, dovremmo essere sul 56??
        Boh, nel dubbio gli ho mandato una mail di chiarimenti, sperando di essermi farro capire e soprattutto che parlino l’inglese!!
        Come peso ti sembra giusta? Hai mai provato viaggetti, week end, vacanza, che sò…
        grazie ancora

      • A dire il vero, se il tuo cavallo è 80, 80×0.66=52.8.
        Fare il salto da 52 a 56 mi pare tanto – non sono cmq un esperto.
        Se vuoi un consiglio, entra in un Decathlon, scegli una bici analoga e provala.
        Peso: “giusta” per una bici da turismo. Di certo non pesa come una fixed e menchemeno come una BDC! In ogni caso pesa meno della vecchia Bottecchia senza impainto luci e parafanghi! 🙂
        Per ora ci ho fatto solo una giornata intera “urbana”. Una 40ina di km in tutto facili facili.
        Non escludo qualcosa di più serio a fine Luglio quando sarò in ferie.

      • Si, scusami, misurandolo meglio è un 82/83 cm, quindi dal calcolatore esce 54…
        grazie x il momento, credo che effettivamente andrò in qualche negozio e/o decathlon x accertarmi del tutto…
        buone pedalate allora,
        ciao!

  3. Solo per completezza ti inoltro la risposta del sito alla mia richiesta di delucidazioni, dette le mie misure (179 cm. x 82 di cavallo)…ciao:
    Hello,

    we would definitely recommend the 56cm frame for you, the TCS geometry is very compact and rather small!

    Mit freundlichen Grüßen/regards

    H&S Bike-Discount GmbH

    Michael Hentschel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...