Primo sole

Stamattina ci lasciamo alle spalle Lima col suo traffico delirante e la sua puzza di pollo arrosto e gas di scarico.
Su un comodissimo bus Cruz del Sur (avere avuto questi sedili e questo spazio sul volo!) ci dirigiamo verso la nostra prima tappa: Paracas e le isole Ballestas.
L’autostrada costeggia l’Oceano verso sud attraversando chilometri di distese completamente desertiche.
Complice la spessa coltre di nuvole grigie che ricopre tutto come una coperta di lana bagnata, il paesaggio ha un che di sinistro e lugubre.
Dura così fino a Chincha. Le uniche macchie di colore a spezzate la monotonia del grigio sono i grandi murales coi nomi dei candidati alle elezioni presidenziali.
Su tutti spicca – per numero – il nome di Keiko. Si nota forse perché è l’unica che usa il nome di battesimo. Evidentemente gli strateghi di marketing politico le hanno sconsigliato di usare il suo ingombrante cognome. Keiko è infatti la figlia dell’ex presidente Fujimori, deposto e ora in carcere.
All’altezza di Pisco si vede uno squarcio nella trapunta di lana grigia.
Giunti a Paracas il cielo è completamente terso e, insieme alle nuvole, svanisce anche il senso di oppressione che iniziavano a sentire.
Il tempo di lasciare i bagagli in albergo e siamo già sulla strada per la riserva naturale, guidati dal simpatico Cesar.
La riserva è enorme e noi ne vedremo una minima parte.
Quel che vediamo però ci appaga la vista e ci apre il cuore.
Deserti colorati che si tuffano a picco nell’oceano, cattedrali di roccia frustrati dall’impeto delle onde, paesaggi selvaggi e maestosi, un’infinità di speci di volatili.
All’una, pausa in un villaggetto di pescatori dove abbiamo pranzato con pesce fresco e capesante appena prese.

Il pomeriggio infine, rientrati in paese, ci siamo accomodati su un terrazzo a sorseggiare Pisco Sour, il cocktail nazionale, pigramente intenti a studiare le evoluzioni aeree di gabbiani e pellicani.
Non ci resta ormai che la cena in uno di quei ristorantini sul lungomare che abbiamo adocchiato prima.
A base di pescado y mariscos, ovviamente!

Annunci

2 thoughts on “Primo sole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...