Andean Explorer – preparazione (quasi) ultimata

La fase preparatoria è praticamente ultimata.
Solitamente io e Mara ci organizziamo i viaggi per conto nostro. Questa volta, su “consiglio” dei forumisti di Turisti per Caso, abbiamo deciso di appoggiarci all’organizzazione del B&B Casa Yolanda.
Sicuramente perdiamo un po’ di libertà, essendo gli alloggi ormai tutti prestabiliti (e pagati!), ma in cambio ci liberiamo di parecchio lavoro guadagnando tempo anche in loco. Diciamo che ci stiamo impigrendo! 🙂

Isole galleggianti Uros

Isole galleggianti degli Uros - lago Titicaca

Unica eccezione sono i 3 giorni che passeremo a Puno, sul lago Titicaca, dove vogliamo passare una notte ospiti delle comunità locali sulle isole del lago.

A Puno abbiamo scelto di stare a Casa Panq’arani.

Per la visita alle isole stiamo ancora vagliando tre proposte diverse – una sulle sole isole galleggianti degli Uros e due che comprendono visite alle Uros, a Taquile e pernottamento sull’isola Amantani.

Per il resto, l’itinerario in sintesi è un anello che parte e torna a Lima:

Lima -> Paracas/Islas Ballestas -> Ica/Oasi Huacachina -> Nazca -> Arequipa -> Chivay (Colca Canion) -> Puno/Lago Titicaca /isole -> Cuzco -> Macchu Picchu -> Cuzco -> Lima

Qui la mappa col percorso (indicativo)

Purtroppo non faremo l‘Inca Trail per tre fondamentali ragioni:

    1. né io né Mara abbiamo il fisico per fare quello classico di 4 giorni
    2. Volevo fare quello “ridotto” da 2 giorni ma non si può più dormire nell’ultimo campo prima di Macchu Picchu, e quindi si perde il vantaggio di poter arrivare sul sito all’alba evitando il grosso della folla. Peccato perché è tramite il trekking che si arriva a Macchu Picchu dal punto di vista della famosissima foto (qui a lato).

      Macchu Picchu

      Macchu Picchu

    3. Last but not least i permessi per fare l’inca trail sono esauriti da mesi!

L’ultima parte della preparazione, che però in questo caso non sarà banale, riguarderà la scelta del vestiario.
Arriveremo a raggiungere i 4500 m di quota e, per esempio sul lago Titicaca, la notte pare che la temperatura scenda sotto zero.
Bisognerà valutare bene cosa portarsi per evitare di partire con un baule stile Louis Vuitton!
(sempre sul Titicaca, per dormire nelle capanne dei locali, bisogna avere un sacco a pelo. Credo che li acquisteremo in loco dove poi verranno donati a qualcuno!)

Annunci

2 thoughts on “Andean Explorer – preparazione (quasi) ultimata

    • Ciao Gian!
      Ma grazie a te per aver visitato il mio blog e benvenuto.
      Calma, calma. Per ora non sono affatto lontano. Scrivo da un paesino della Brianza a 30km da Milano! In Peru ci sarò tra 10 giorni e per soli 20.
      Quanto a chi sono, qualcosa c’è scritto nella pagina “about” di questo blog.
      Ti rinnovo i complimenti per Milan Night. Un buco nero in cui mi trovo benissimo (che detto così suona anche equivoco!)
      A proposito. L’ho scoperto da poco grazie a Critica Rossonera. Peccato. Avervi scoperto da poco intendo! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...