Game Over

Manca poco ormai.
Il mio vecchio amico Simone mi ha avvisato.
Tra meno di una settimana il dominio yakudoshi.net scade.
E io ho deciso.
Esattamente 10 anni dopo la sua nascita, 14 Aprile 2000, yakudoshi.net arriva al capolinea.
E con esso il vetusto sito web1.0 che ospita.

Ma non mi va di attribuirgli troppa importanza.
Mi piace infatti pensare che ciò per cui era nato, gli Yakudoshi, non siano una fattura in scadenza.
Mi piace pensare che gli Yakudoshi siano ancora 4 persone appassionate di musica.

YAKUDOSHI.NET IS DEAD – LONG LIVE YAKUDOSHI!

Annunci

6 thoughts on “Game Over

  1. Pingback: Addio « E' come andare al Trebbia

  2. Cosa dire… non ci sono parole… è un pò come immaginare che da un giorno all’altro qualcuno venga a dirti “sai che da domani il mondo dovrà fare a meno dei fiori e delle piante?”; fino a quel momento davi per scontato la loro esistenza e magari neanche le filavi, poi, quando l’infausto messaggiero recando seco l’amara notizia te la spiattella senza troppi preamboli, rimani inerme e vittima degli eventi; sconsolato, mi sono sentito giustiziere (non avendo rinnovato, per materiali motivi, il dominio amico) dall’alterego virtuale di queste 4 persone appassionate di musica.

  3. Nella vita si fanno molte cazzate inconsapevoli ed alcune perfettamente ragionevoli. Che senso poteva avere mantenere un cimitero degli elefanti? Diciamo che nell’economia di una vita, come sequenza di minuti-ore-giorni-settimane-mesi-anni, probabilmente nessuno. Questa è la risposta ragionevole.
    Nella mia vita e nella nostra vita di Yakudoshi, l’aver abbandonato il sito (ed ancora prima l’aver visto affondare il gruppo) è in linea con tutte quelle cose che dovevo/volevo fare e ho smesso per incapacità o inerzia. La mancanza di tempo è la scusa che mi concedo, sapendo di mentire almeno in parte.
    A tutta questa vagonata di tristezza notturna, ribadisco: ma perchè non ci facciamo una bella prova al silos e pensiamo al diavolo che ha allietato i nostri giovani giorni…?
    lorenzo

    • Caro lorenzo, intanto benvenuto con 2 anni di ritardo. D’altra parte non saresti stato tu se non fossi arrivato in ritardo.
      Alla tua ultima domanda, non più tardi di un paio di settimane fa avrei risposto con un entusiastico sì.
      Oggi, francamente, troverei molto difficile trovare la necessaria empatia umana per affronatre anche solo una sera al silos.
      Certo il tuo bacio sulla mia cozza spelacchiata mi manca! 😉

      • Ma guarda che il silos se sei in regola con le vaccinazioni fortifica l’organismo.
        Anche se pronostici e vaccini…
        Comunque bravo fosco. Il tuo blog è proprio bello anche se la sola idea che tu abbia mangiato il Guinea pig mi inquieta!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...