The future’s so bright (I gotta wear shades)

Aldo Grasso dice che ormai la nostra musica non ha futuro perché, sostanzialente, i discografici sono stati soppiantati dalle tribù di televotanti e dai loro telefonini (e magari anche dai call center stessi).
Ora, io non so se i Finley sono nati da un qualche sordido talent show.
Certo è che se questi sono il frutto del lavoro di un discografico (una volta c’erano i talent scout), allora hanno vinto le telco con i loro televoti.

Dovunque si va
qualunque cosa si fa,
siamo solo noi
quelli del Gruppo Randa
che non smette mai
di far casino in tutta la città

Se questo è il futuro, non ci resta che consolarci col passato

P.S. Entrambi i video sono di proprietà della simpatica EMI che ha deciso di non permettere l’embedding. Sorry, cliccateci sopra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...